Camminando nel cuore delle Dolomiti

Difficoltà
3
Distanza
80 km
durata
8 giorni | 7 notti
periodo
Giu Lug Ago Set
prezzo da
€ 934
Impronta CO2
142 Kg/persona
  1. Italia
  2.  | 
  3. Autoguidato
  4.  | 
  5. Codice del viaggio ITSW280

Uno scenario che tutto il mondo ci invidia, dove la natura ha dipinto immagini tanto suggestive da sembrare solo immaginate: e invece eccole tutt'intorno, mentre cammini lungo sentieri in quota, tra prati immensi colorati di fiori selvatici, boschi di pini profumati e il fischio delle marmotte che si rincorrono a pochi passi da te. Le montagne sono onnipresenti e protagoniste, riempiono l'orizzonte e sfidano il cielo, formano anfiteatri naturali e canyon rocciosi che credevi esistessero solo in Patagonia o negli Stati Uniti. 

Ti trovi in Val di Fassa, e il paesaggio in cui sei immerso è stato meritatamente risconosciuto dall'Unesco Patrimonio dell'Umanità. La tua base è Canazei, punto di partenza ideale per chiunque voglia esplorare i percorsi più belli della regione - ed è quello che farai tu, ogni giorno. 

Dalla cima "a cappello" del Sasso Piatto al panoramico Sentiero del Pane, dalle alte pareti verticali della Val di Mesdì alle splendide viste dul ghiacciaio della Marmolada: un pellegrinaggio in cerca della bellezza più impressionante, tra giganti di roccia ed ogni sfumatura di verde. 

Da non perdere

  • Cammina immerso in paesaggi incantevoli, tra laghi di montagna e cime frastagliate;
  • Prova a scorgere un cervo nel bosco, o magari un’aquila reale tra le cime delle Dolomiti;
  • Gusta i sapori forti e autentici della cucina trentina, dallo speck ai formaggi stagionati, accompagnati dal vino bianco locale;
  • Scopri le trace della cultura ladina nei piccoli villaggi dolomitici

Itinerario

Giorno 1

Canazei

Canazei

I primi tre giorni del viaggio saranno dedicati ai dintorni di Canazei, tra i trenta comuni più alti d'Italia, una località incastonata tra i più importanti gruppi Dolomitici. 

Passeggiare nel centro di Canazei è già un po' viaggiare: noterai subito come questo gioiello delle Dolomiti unisca alla dedizione turistica un amore immutato per la tradizione, che si riflette nell'architettura e nelle feste popolari, nel cibo e nella lingua locale - il Ladino. 

E' il punto di partenza ideale per il tuo viaggio alla scoperta di un territorio incantevole, un nido comfortevole in cui tornare al termine di una giornata di cammino. 

Giorno 2

Escursione intorno al Sasso Piatto, 16 km

Escursione intorno al Sasso Piatto, 16 km

Pronto ad incontrare le montagne? La prima eccellenza locale che hai il piacere di esplorare è Sasso Piatto, così chiamato perchè le sue cime creano una superficie perfettamente orizzontale.

Goditi il brivido degli istanti subito prima della partenza, mentre con autobus e funivia raggiungi Col Rodella: da cui puoi iniziare a camminare alla volta del Rifugio Sasso Piatto, perfetto come prima tappa per un po' di riposo e una fetta di strudel caldo con gelato alla vaniglia.

QUalche altro passo, e sei immersi in un suggestivo paesaggio calcareo, una superficie simile a quella lunare - vicino come sei al cielo, nemmeno la luna sembra così lontana: dubitiamo però che lì si serva cibo gustoso come quello del Rifugio Vicenza, il posto ideale per un pranzo in alta quota. 

Da qui, qualche altro chilometro di conduce alla stazione della seggiovia di Sassolungo. 

Distanza: 16 km

Dislivello: +810 / -850 m

Giorno 3

Escursione intorno al Gruppo del Catinaccio, 14 km

Escursione intorno al Gruppo del Catinaccio, 14 km

L'avventura di oggi è tra le cime del gruppo del Catinaccio: parti da Campedie - il rifugio è posto su un cocuzzolo erboso da cui puoi ammirare una vista che abbraccia buona parte delle Dolomiti Fassane - da cui ti addentri in natura lungo strade sterrate, boschi di abeti e sentieri. 

La prima tappa è Passo delle Cigolade, sito a 2549 metri: fermati un istante, anche solo per ammirare la vista che si è ora aperta sulla Valle dei Vajolet, la cima di Catinaccio, le aguzze torrette della Cresta delle Cigolade. E tra torrette procede il tuo cammino, guglie che si innalzano come alberi di pietra dalle pareti rocciose, regalandoti scorci emozionanti ad ogni angolo. 

Distanza: 14 km

Dislivello: +777/ -781 m

Giorno 4

Da Passo Sella a Passo Gardena, 13 km

Da Passo Sella a Passo Gardena, 13 km

Ti aspetta un cammino tra due Passi, oggi - Passo Sella e Passo Gardena: raggiungi il primo tra panorami idilliaci da Col Rodella, un sentiero lungo il quale qualcuno tra noi ha potuto avvistare marmotte che giocavano al sole e mucche scozzesi a pelo lungo che pascolavano placide. 

Ad ogni passo, ti accompagnano splendidi panorami sulle cime frastagliate di Sasso Piatto e Sassolungo

Passo Sella, a 2244 metri, offre però una delle viste più belle, il premio ad ogni sforzo per conquistare la vetta: alla tua destra si staglia tutto il gruppo della Sella, bello e imponente.

Abbandonare questo panorama è difficile - ma ti attende ancora qualche chilometro fino a Passo Gardena, che ti ospiterà nelle tue prossime due notti. 

Distanza: 13 km

Dislivello: +440/ -745 m

Giorno 5

Passeggiata in Val Gardena, 7,5 km

Passeggiata in Val Gardena, 7,5 km

Pronto per un giro in giostra? O meglio, in funivia: quella che ti porta a Dantercepies, tra le più note località sciistiche della Val Gardena.

Forse non indosserai gli sci, ma godrai comunque della bellezza locale: ti aspetta una giornata alla scoperta del Parco Nazionale Puez Geisler, un'area protetta di 10.722 ettari di natura lussureggiante. 

Cammina tra larici e pini profumati, godendoti il primo tratto - verde ed ombroso - prima di farti sorprendere da un nuovo ambiente roccioso, dove potresti scorgere la fauna locale godersi indisturbata il suo habitat naturale: il parco è un'oasi faunistica protetta popolata da innumerevoli specie, dai cervi ai gufi reali, dai camosci alle aquile reali. 

Distanza: 7,5 km

Dislivello: +845/ -360 m

Giorno 6

Da Passo Gardena a Passo Campolongo, 12,5 km

Da Passo Gardena a Passo Campolongo, 12,5 km

Oggi puoi aprire la porta del rifugio e semplicemente partire: il tuo cammino inizia da Passo Gardena, da cui ti allontani mentre risali la pista fino ai piedi del Gruppo del Sella, respirando l'aria di montagna che ormai il tuo corpo richiede almeno quanto il cibo delizioso con cui lo ripaghi dei suoi (piacevolissimi) sforzi. 

Ti immergi poi nell'incantevole Val de Mesdì: il suo nome deriva forse dal fatto che proprio a mezzogiorno il sole la penetra dalla forcella del Rifugio Boè, illuminando uno degli anfiteatri più impressionanti delle Dolomiti. E' un regno dall'aria selvaggia ed ancestrale, un vero canyon con pareti altissime. 

Puoi lasciare l'esplorazione più ardita agli alpinisti, il tuo percorso non sarà così avventuroso ma è ugualmente appassionante: dopo aver guadato un piccolo fiume, riscendi lungo un ripido sentiero per poi approdare su una strada sterrata fino a Campitello. Da qui, sentieri sterrati circondati da statue naturali di roccia frastagliata ti conducono al valico alpino di Passo Campolongo. 

Distanza: 12,5 km

Dislivello: +775/ -1020 m

Giorno 7

Escursione sulla Via del Pan, 16 km

Escursione sulla Via del Pan, 16 km

Lo sappiamo, l'ultimo giorno porta sempre con sè un po' di malinconia. Ma oggi cerca di lasciarla in albergo, il cammino di oggi merita ogni briciola di attenzione e ti regalerà altri recordi indelebili.

Dopo un breve transfer in funivia, parti da Col de Rossi lungo il cammino della Via del Pan - così battezzata per gli antichi scambi commerciali che avvenivano anticamente lungo il percorso. Il sentiero è facile e panoramico, e tu puoi goderti ogni vista, annusare i fiori più belli, fermarti ad ascoltare i fischi delle marmotte: intorno a te si estendono prati alpini e viste a 360 gradi sul ghiacciaio della marmolada e le montagne circostanti. 

Finalmente arrivi a Penia, punto finale del tuo percorso: prima di tornare a Canazei per una serata celebrativa, fermati alla chiesetta parrocchiale dei Santi Rocco e Sebastiano e aggiungi alle tue memorie un altro splendido panorama sulle montagne che ti hanno accolto in questa settimana. 

Distanza: 16 km

Dislivello: +348 / -1227 m

Giorno 8

Arrivederci Canazei!

Arrivederci Canazei!

Il viaggio organizzato termina dopo la colazione.

Dettagli

È il viaggio per me?


Questo viaggio è perfetto se ami la montagna: gli scenari sono assolutamente indimenticabili. 

E' però adatto solo a chi ha esperienza di viaggi in montagna e una buona preparazione fisica: non è un viaggio tecnico, ma dovrai spostarti ogni giorno da rifugio a rifugio e non sono concesse giornate di riposo come in altri nostri viaggi, in cui i giri ad anello lasciano il tempo, se necessario, ad un giorno per riprendersi. 

Il trasporto bagagli non è incluso per tutte le notti, a volte è necessario portarsi uno zainetto con tutto quello che serve per pernottare al rifugio perchè il bagaglio grande è portato direttamente alla sistemazione successiva. 

Non è un viaggio adatto a chi soffre di vertigini o ha problemi di stabilità su terreni sassosi. 

Cosa è incluso


La quota comprende

  • 5 pernottamenti in hotel e 2 in rifugio con prima colazione
  • 2 cene (Passo Gardena)
  • trasporto bagaglio da albergo ad albergo
  • transfer Passo Campolongo-Canazei il giorno 6
  • Descrizioni dettagliate del percorso in formato digitale, mappe, tracce GPS e App
  • assicurazione medico-bagaglio
  • supporto telefonico 24h su 24

La quota non comprende

  • viaggio per raggiungere le località di arrivo e partenza
  • i pranzi e le cene, salvo dove diversamente indicato.
  • le visite e gli ingressi - le mance
  • gli extra di carattere personale
  • eventuali tasse di soggiorno
  • tutto quanto non specificato sotto la voce “la quota comprende”

Servizi aggiuntivi

Si possono richiedere oltre ai servizi compresi nella quota

    • supplemento camera singola
    • assicurazione annullamento
    • eventuali transfer per arrivare alla località di partenza o per ritornare dal punto di arrivo, che potranno essere quotati su richiesta
    • documentazione di viaggio cartacea (descrizione del percorso e mappe), spedita al primo hotel

Sistemazione


Lavoriamo con hotel 3*, B&B e agriturismi che rispecchiano il nostro modo di vivere il viaggio: sono strutture confortevoli e di carattere, che scegliamo una per una, gestite da persone appassionate e accoglienti.

Se non specificato diversamente nella scheda di viaggio, tutte forniscono camere private con bagno interno e colazione inclusa. 

Qui di seguito vedi alcuni esempi delle strutture utilizzate per questo viaggio, ma considera che potrebbero variare in base alla disponibilità del periodo. Potremmo quindi prenotare per te delle strutture diverse da quelle che vedi qui elencate, ma di pari categoria e scelte con cura secondo i criteri SloWays. 

Albergo La Campagnola Canazei
Albergo La Campagnola - Canazei

Piccolo albergo a gestione familiare in Canazei offre sistemazioni molto accoglienti arredate in legno, pulite ma non troppo spaziose. La colazione è molto buona, ricca e a buffet. Offre un solarium dove rilassarsi sulle sdraio. Personale cortese e disponibile. Wifi gratuito. 

www.lacampagnolacanazei.it

 

Rifugio Frara Passo Gardena
Rifugio Frara - Passo Gardena

Il Rifugio Frara è situato sul Passo Gardena ai piedi dei monti del Gruppo del Sella ed offre camere con vista sulle Dolomiti. Connessione Wifi gratuita, una terrazza e un giardino. Camere un po' datate, ma ben arredate e pulite. Colazione molto buona e ricca. Cucina locale da provare.

www.rifugiofrara.it

Quando viaggiare


Nelle Dolomiti sperimenterai il tipico clima di montagna. In giugno potrai ancora trovare delle chiazze di neve qua e là. Come in tutte le zone montuose, il tempo può essere imprevedibile e cambiare rapidamente, quindi è sempre bene controllare le previsioni del tempo prima di partire e portare sempre con sé un giaccone impermeabile, un cappello caldo e dei guanti.

Cosa portare


Maglie e pantaloni
Vi consigliamo di indossare pantaloni e pantaloncini comodi e magliette traspiranti: asciugano rapidamente, non assorbono umidità e sono acquistabili in molti negozi. Vi consigliamo di portare un paio di pantaloni larghi a indossare la sera. I pantaloncini sono utili in giornate particolarmente calde e umide.

Scarpe
L’importanza di avere un buon paio di scarpe è primaria. Vi invitiamo ad indossare scarpe robuste e di buona qualità, in grado di affrontare le diverse tipologie di terreno. Leggeri, resistenti all’acqua, traspiranti e con una buona protezione per le caviglie. FONDAMENTALE aver fatto diverse camminate con le scarpe nuove, prima di iniziare il cammino. Invece se le scarpe sono molto usate/vecchie, controllare che non si stia per scollare la suola. 

Scarpe da tennis/sandali
Vi consigliamo di portare con voi un paio di scarpe da tennis o sandali di buona qualità, da indossare la sera e durante le pause in cammino.

Calze e intimo
Portate delle calze di buona qualità, traspiranti e che asciugano velocemente. Ricordate di testarle prima di portarle in viaggio, per valutarne la comodità con gli scarponi. Portate una quantità di intimo sufficiente: tenete presente che le lavanderie a gettoni non sono garantite in tutte le strutture.

Giacche a vento, cappello, guanti
Consigliamo di portare indumenti caldi specialmente per la sera, in primavera e in autunno. Assicuratevi che siano adatti alle vostre esigenze: una giacca a vento leggera va bene anche per le sere d’estate. Se camminate in montagna o sulla costa, il tempo è imprevedibile anche d’estate: dovete quindi essere preparati ad ogni condizione atmosferica: nebbia, neve, pioggia, grandine. Vi consigliamo di avere sempre a portata di mano un paio di guanti e un cappello. 

Giacche e pantaloni impermeabili
Se venite colti da una pioggia improvvisa e indossate il key-way, dovreste rimanere asciutti. Sfortunatamente non tutti sanno che questi capi impermeabili si deteriorano con il tempo, perdendo qualità ed efficacia. In media durano tra 3 e 5 anni. Vi consigliamo di portare key-way con il cappuccio e pantaloni impermeabili con le zip ai lati, facilmente indossabili anche con gli scarponi.

Restrizioni di abbigliamento
Quando entrate nelle chiese o in luoghi di culto dovete indossare un abbigliamento appropriato: in molti di questi luoghi non sono accettati pantaloncini e canottiere. Vi consigliamo di portare una un telo per coprirvi le spalle (utile anche per evitare le scottature).

Borraccia e/o sacca idrica
Quando fai sport è molto importante essere e rimanere idratati, soprattutto se fa caldo. Bisogna bere prima di partire e durante l’attività. Consigliamo molto la sacca idrica perché puoi continuare a bere usando la lunga cannuccia, senza doverti fermare tutte le volte e togliere lo zaino per prendere la borraccia. Questa s’infila dentro allo zaino, ingombra poco perché piatta ed è capiente portando fino a 2Lt.

Bastoncini da trekking
Vivamente consigliati. Possono aiutare, in quanto scaricano una parte del peso dalle spalle alle bacchette. E' stato valutato che è come avere uno zaino pesante il 30% in meno, che non è poco. Ma occorre fare un po' di pratica, dato che la camminata di un quadrupede (con le due gambe naturali e i due bastoncini) è ovviamente diversa da quella di un bipede. Se soffrite di mal di schiena o alle ginocchia oppure non avete un granché di equilibrio, aiutano. 

Informazioni pratiche

Come arrivare


All'arrivo e alla partenza da Bolzano prendere un bus per Canazei, cambio a Vigo di Fassa. 

Orari disponibili online sul sito:

La nostra App


Se viaggiate con uno smartphone o un tablet Apple o Android, potete scaricare gratuitamente la App di sloWays.

Nella sezione “itinerari” visualizzare il vostro itinerario e sarete in grado di localizzare costantemente la vostra posizione sulla mappa grazie alla tecnologia GPS. Maggiori informazioni su come utilizzare l'app sono contenute nei documenti del roadbook che vi verranno consegnati una volta prenotato il viaggio. 

Tra le funzioni della nostra App personalizzata: 

  • Navigazione offline; non è richiesta copertura internet dopo aver scaricato l'itinerario.
  • Accurata navigazione basata su tracce GPS
  • Autorotazione delle Mappe
  • Descrizione giornaliera dell'itinerario e tabella delle altitudini
  • Vista panoramica dell'itinerario e navigazione a livello strada
  • Allarme e vibrazione che ti avvisano se vai fuori strada
  • Opzione d'emergenza per inviarci la vostra posizione nel caso vi siate persi
  • Possibilità di segnalare un punto in particolare e fare foto georeferenziate per informarci di problemi particolari
  • info sugli hotel 

Wanderlust Nominee Best Specialist Tour Operator 2023
Wanderlust
Nominee Best Specialist Tour Operator 2023
Cambia la valuta:

I tuoi pagamenti online sono protetti.

Metodi di pagamento accettati:

VISA MASTERCARD MAESTRO SATISPAY

I tuoi pagamenti online sono protetti.

Metodi di pagamento accettati:

VISA
MASTERCARD
MAESTRO
SATISPAY
FTO ATTA member
100% Green Travelife
FTO ATTA member 100% Green Travelife

Organizzazione tecnica
S-Cape Countryside Travels srl
Borgo Allegri 16R
50122 Firenze FI
P. IVA 05227330486

© 2024 SloWays. All rights reserved.
Touroperator | S-Cape Countryside Travels srl | Borgo Allegri 16R 50122 Firenze FI, Italia
Partita IVA 05227330486

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di funzionalità e marketing (con annunci personalizzati) come specificato nella cookie policy. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni.

extraSmallDevice
smallDevice
mediumDevice
largeDevice
largeDevice
largeDevice