Via degli Dei, in gruppo

Difficoltà
3
Distanza
132 km
durata
6 giorni | 5 notti
periodo
Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott
prezzo da
€ 540
Impronta CO2
152 Kg/persona
  1. Italia
  2.  | 
  3. Viaggi a Piedi
  4.  | 
  5. Codice del viaggio GRVDD

Una antica strada militare connette Bologna a Firenze, percorrendo paesaggi dove natura e storia si fondono in un racconto lungo sei giorni di cammino. Avete sentito parlare della Via degli Dei? Questo viaggio vi permette di percorrerla in gruppo, con la nostra guida pronta a guidare i vostri passi e narrarvi le mille leggende celate da questo percorso. 

Da Bologna partiamo alla volta di Firenze lungo l'antica "Flaminia Militare" romana - tratti dell'antico selciato romani sono ancora perfettamente conservati e li calpesteremo nel silenzio del bosco. Lungo la via montagne con i nomi di Dei, anfiteatri romani, cimiteri militari custoditi dal silenzio degli alberi, e fossili di conchiglie preistoriche incastonati nella roccia della montagna. 

Da Piazza Maggiore a Piazza della Signoria, nella culla del Rinascimento, Firenze: dopo aver ammirato l'opera della natura, troveremo nelle sue vie traboccanti d'arte e meraviglia  l'espressione più alta della maestria umana. 

Il viaggio è confermato al raggiungimento della quota minima di 7 partecipanti.

DATE 2024:


DAL 18 AL 23 GIUGNO
DAL 25 AL 30 GIUGNO
DAL 2 AL 7 LUGLIO
DAL 9 AL 14 LUGLIO
DAL 21 AL 26 LUGLIO
DAL 30 LUGLIO AL 4 AGOSTO
DAL 4 AL 9 AGOSTO
DAL 6 ALL'11 AGOSTO
DAL 18 AL 23 AGOSTO
DAL 20 AL 25 AGOSTO
DAL 25 AL 30 AGOSTO
DAL 27 AL AGOSTO ALL'1 SETTEMBRE
DALL'1 AL 6 SETTEMBRE
DAL 3 ALL'8 SETTEMBRE
DAL 9 AL 14 SETTEMBRE
DAL 24 AL 29 SETTEMBRE
DAL 30 SETTEMBRE AL 5 OTTOBRE
DAL 7 AL 12 OTTOBRE
DAL 22 AL 27 OTTOBRE
DAL 29 OTTOBRE AL 3 NOVEMBRE

Da non perdere

  • Parti da Bologna, con il suo centro storico medioevale perfettamente conservato e i suoi 40 km di portici
  • Attraversa la Riserva Naturalistica del Contrafforte Pliocenico ricca di fossili e conchiglie risalenti a 4 milioni di anni fa
  • Ammira il Castello del Trebbio, voluto da Cosimo I de' Medici per dominare la vallata del Mugello
  • Fermati al Santuario di Monte Senario, dove i frati offrono ai camminatori il liquore “Gemma di abeto”, segretamente preparato in loco
  • Arriva a Fiesole, considerata da sempre la “terrazza” di Firenze, ma un borgo gioiello delle colline fiorentine di fondazione etrusca.

Itinerario

Giorno 1

Arrivo a Bologna e cammino fino a Sasso Marconi, 20 km

Arrivo a Bologna e cammino fino a Sasso Marconi, 20 km

Il ritrovo è alla stazione di Bologna alle 8.30. Depositeremo i bagagli che saranno trasportati alla prima struttura: una volta alleggerite le spalle, ci ritroveremo per la partenza nella celebre Piazza Grande. Attraversiamo il Parco Talon, dove la chiusa di Casalecchio gestisce da 800 anni il flusso delle acque del Reno alla città di Bologna, prima di immergerci nel bosco.

La prima giornata di cammino è già piena di sorprese: ammiriamo un acquedotto romano, ci immergiamo nell'Oasi di San Gherardo - casa di rare piante acquatiche e innumerevoli specie di uccelli - attraversiamo il particolare Ponte sospeso di Vizzano. Passeremo da Sasso Marconi, dove il premio Nobel Guglielmo Marconi trascorse gli anni di gioventù effettuando i primi esperimenti.

Distanza: 20 Km

Dislivello: +330/-300 m

Giorno 2

Da Sasso Marconi a Monzuno, 22,8 km

Da Sasso Marconi a Monzuno, 22,8 km

Protagonista di oggi è il Contrafforte Pliocenico, un maestoso fronte roccioso formatosi tra i 2 e i 5 milioni di anni fa, dove un tempo si trovava il mare. A testimonianza di questo, puoi notare i fossili marini incastonati nella roccia - tracce di conchiglie e organismi mariti sigillati per sempre a molti metri di altezza sul mare - e ritrovarti a camminare sulla sabbia.

Dal mare, anche se non più fatto d'acqua, si continua verso la montagna: segui un sentiero panoramico che ti regala viste indimenticabili e ti conduce sempre più vicino alla vetta del Monte Adone, con le sue torri di pietra che svettano maestose, coronate di verde. La tappa è accorciabile di 5 km tramite un tratto in bus.

Distanza: 22,8 Km

Dislivello: +1310/-680 m

Giorno 3

Da Monzuno a Monte di Fo, 29 km

Da Monzuno a Monte di Fo, 29 km

La tappa di oggi è particolarmente suggestiva: passi da immensi prati verdi a boschi di castagni, percorrendo a tratti i resti della Flaminia militare, l'antica via romana che collegava Bologna ad Arezzo. Cammini sull'antico basolato - le tracce degli antichi carri romani ancora ben visibili nella pietra - fino a Pian di Balestra: qui ti trovi esattamente sul confine tra Emilia e Toscana.

Distanza: 29 Km

Dislivello: +1250/-110 m

Giorno 4

Da Monte di Fo a San Piero a Sieve, 22,5 km

Da Monte di Fo a San Piero a Sieve, 22,5 km

Oggi il cammino ci porterà a discendere il passo della Futa: la vetta più alta che affrontiamo è il Monte Gazzaro, dalla cui croce bianca godrai di una vista incredibile sulla Valle di Firenzuola e Mugello. Da qui ci godiamo la discesa! Il percorso ora procede in discesa fino a Sant'Agata, con i suoi musei di arte sacra e di arte contadina, e prosegue in un paesaggio dai tratti sempre più toscani verso Sant'Agata. Arriviamo infine a San Piero a Sieve, punto di arrivo di oggi, sempre più vicini a Firenze.

Distanza: 22,5 Km

Dislivello: +700/-1250 m

Giorno 5

Da San Piero a Sieve a Olmo, 20,2 km

Da San Piero a Sieve a Olmo, 20,2 km

Siamo sulle colline nei pressi di Fiesole: lungo la strada ci imbattiamo in Vetta Le Croci, luogo in cui furono uccisi più di 200.000 barbari - secondo la leggenda riposano ancora qui, sconfitti dall'Impero Romano d'Occidente nella battaglia di Montereggi.

Lungo la strada oggi incontriamo il Castello di Trebbio, castello mediceo in cui pernottò niente meno che Amerigo Vespucci, immerso nel verde degli alberi appena fuori firenze e tanto amato da Lorenzo in Magnifico. Continuiamo tra pacifici oliveti e poi tutto in salita fino ad arrivare allo storico Santuario di Montesenario, che svetta sul monte dallo stesso nome - da qui puoi ammirare una vista straordinaria di tutta la Valle del Mugello, una ricompensa alla nostra fatica.

Distanza: 20,2 Km

Dislivello: +960/-710 m

Giorno 6

Da Olmo a Firenze, 18,5 km

Da Olmo a Firenze, 18,5 km

Quest’ultimo giorno affrontiamo la tappa più breve. Ci troviamo sulle colline nei pressi di Fiesole: passeremo per luoghi sospesi tra storia e mito come Vetta Le Croci, luogo in cui furono uccisi più di 200.000 barbari - secondo la leggenda riposano ancora qui, sconfitti dall'Impero Romano d'Occidente nella battaglia di Montereggi. Arriveremo quindi a Fiesole, cittadina di origine etrusca costruita su un balcone naturale che domina Firenze. Qui ammireremo il teatro romano ben conservato, salendo fino alla Chiesa di San Francesco per lasciarsi incantare dalla vista su Firenze. Potrete scegliere se proseguire il cammino in discesa verso la città, o raggiungerla con bus da Fiesole.

Firenze non ha bisogno di presentazioni, ma sta a te decidere come viverla: è la fine della tua storia, la celebrazione del tuo lungo cammino. Se non hai mai visto perle come il Duomo o gli Uffizi non perdertele, naturalmente, ma poi perchè non sfuggire la folla e cercare una Firenze più nascosta? Passeggia nei vicoli dell'Oltrarno, tra laboratori artigiani e ristorantini, e concediti l'ultima cena del viaggio in un'osteria rustica - le cose da provare sono tante, ma naturalmente la bistecca alla Fiorentina è la regina indiscussa in città.

E' possibile aggiungere una notte extra a Firenze per visitare la città più approfonditamente, nel caso vogliate fare ritorno in serata vi consigliamo di prenotare il treno per il rientro dopo le 18.00

Distanza: 18,5 Km

Dislivello: +400/-800 m

Dettagli

È il viaggio per me?


Perfetto per chi vuole percorrere la Via degli Dei ma preferisce essere in compagnia, o si sente più sicuro con il supporto della guida e di un gruppo. Il percorso richiede comunque un po' di allenamento, non è adatto a chi è al suo primo viaggio a piedi, perchè potrebbe trovare alcune tratte impegnative. In caso di brutto tempo, i sentieri possono essere infangati o scivolosi - ti consigliamo i bastoncini da trekking. 

Cosa è incluso


La quota comprende

  • 5 pernottamenti in camera doppia/tripla/multipla condivisa, in hotels **, B&B, camping con pernottamento in bungalow. Possibilità di bagno in comune.
  • guida GAE per tutta la durata del viaggio
  • trasporto bagagli da albergo ad albergo (1 solo collo dimensioni max. 60x40x30 cm)
  • Credenziale Via degli Dei
  • assicurazione medico-bagaglio
  • supporto telefonico 24h su 24

La quota non comprende

  • viaggio per raggiungere le località di arrivo e partenza
  • i pranzi e le cene, salvo dove diversamente indicato.
  • le visite e gli ingressi - le mance
  • gli extra di carattere personale
  • eventuali tasse di soggiorno
  • tutto quanto non specificato sotto la voce “la quota comprende”

Attenzione: numero minimo di partecipanti per confermare il viaggio: 7

Sistemazione


Lavoriamo con hotel 3*, B&B e agriturismi che rispecchiano il nostro modo di vivere il viaggio: sono strutture confortevoli e di carattere, che scegliamo una per una, gestite da persone appassionate e accoglienti.

Se non specificato diversamente nella scheda di viaggio, tutte forniscono camere private con bagno interno e colazione inclusa. 

Qui di seguito vedi alcuni esempi delle strutture utilizzate per questo viaggio, ma considera che potrebbero variare in base alla disponibilità del periodo. Potremmo quindi prenotare per te delle strutture diverse da quelle che vedi qui elencate, ma di pari categoria e scelte con cura secondo i criteri SloWays. 

Quando viaggiare


Il clima nel Centro Italia è generalmente molto mite con differenze a seconda della geografia della regione, dalle coste e valli alle aree continentali. I mesi più caldi sono generalmente luglio e agosto, con temperature che variano dai 23°C ai 30°C; le valli spesso registrano temperature più elevate e non è raro che si raggiungano i 38°C ai 40°C. Mentre giugno e settembre offrono entrambi un bel tempo caldo. Naturalmente, ci sono sempre eccezioni o periodi di siccità che causano alcuni giorni di grande caldo. La primavera (aprile e maggio) e l'autunno (ottobre e novembre) sono secchi, con giorni di sole ma alta probabilità di pioggia. Il tempo può cambiare molto rapidamente e bisogna essere preparati alla pioggia, alla foschia, al vento, alla nebbia (e anche a grandine o neve ad altezze maggiori) - specialmente in primavera e autunno.

Cosa portare


Maglie e pantaloni
Vi consigliamo di indossare pantaloni e pantaloncini comodi e magliette traspiranti: asciugano rapidamente, non assorbono umidità e sono acquistabili in molti negozi. Vi consigliamo di portare un paio di pantaloni larghi a indossare la sera. I pantaloncini sono utili in giornate particolarmente calde e umide.

Scarpe
L’importanza di avere un buon paio di scarpe è primaria. Vi invitiamo ad indossare scarpe robuste e di buona qualità, in grado di affrontare le diverse tipologie di terreno. Leggeri, resistenti all’acqua, traspiranti e con una buona protezione per le caviglie. FONDAMENTALE aver usato fatto diverse camminate con le scarpe nuove, prima di iniziare il cammino. Invece se le scarpe sono molto usate/vecchie, controllare che non si stia per scollare la suola. 

Scarpe da tennis/sandali
Vi consigliamo di portare con voi un paio di scarpe da tennis o sandali di buona qualità, da indossare la sera e durante le pause in cammino.

Calze e intimo
Portate delle calze di buona qualità, traspiranti e che asciugano velocemente. Ricordate di testarle prima di portarle in viaggio, per valutarne la comodità con gli scarponi. Portate una quantità di intimo sufficiente: tenete presente che le lavanderie a gettoni non sono garantite in tutte le strutture.

Giacche a vento, cappello, guanti
Consigliamo di portare indumenti caldi specialmente per la sera, in primavera e in autunno. Assicuratevi che siano adatti alle vostre esigenze: una giacca a vento leggera va bene anche per le sere d’estate. Se camminate in montagna o sulla costa, il tempo è imprevedibile anche d’estate: dovete quindi essere preparati ad ogni condizione atmosferica: nebbia, neve, pioggia, grandine. Vi consigliamo di avere sempre a portata di mano un paio di guanti e un cappello. 

Giacche e pantaloni impermeabili
Se venite colti da una pioggia improvvisa e indossate il key-way, dovreste rimanere asciutti. Sfortunatamente non tutti sanno che questi capi impermeabili si deteriorano con il tempo, perdendo qualità ed efficacia. In media durano tra 3 e 5 anni. Vi consigliamo di portare key-way con il cappuccio e pantaloni impermeabili con le zip ai lati, facilmente indossabili anche con gli scarponi.

Restrizioni di abbigliamento
Quando entrate nelle chiese o in luoghi di culto dovete indossare un abbigliamento appropriato: in molti di questi luoghi non sono accettati pantaloncini e canottiere. Vi consigliamo di portare una un telo per coprirvi le spalle (utile anche per evitare le scottature).

Borraccia e/o sacca idrica
Quando fai sport è molto importante essere e rimanere idratati, soprattutto se fa caldo. Bisogna bere prima di partire e durante l’attività. Consigliamo molto la sacca idrica perché puoi continuare a bere usando la lunga cannuccia, senza doverti fermare tutte le volte e togliere lo zaino per prendere la borraccia. Questa s’infila dentro allo zaino, ingombra poco perché piatta ed è capiente portando fino a 2Lt.

Bastoncini da trekking
Vivamente consigliati. Possono aiutare, in quanto scaricano una parte del peso dalle spalle alle bacchette. E' stato valutato che è come avere uno zaino pesante il 30% in meno, che non è poco. Ma occorre fare un po' di pratica, dato che la camminata di un quadrupede (con le due gambe naturali e i due bastoncini) è ovviamente diversa da quella di un bipede. Se soffrite di mal di schiena o alle ginocchia oppure non avete un granché di equilibrio, aiutano. 

Informazioni pratiche

Come arrivare


La stazione più conveniente per l'arrivo è quella di Bologna, mentre quella più conveniente per la partenza è quella di Firenze. 

 

La nostra App


Se viaggiate con uno smartphone o un tablet Apple o Android, potete scaricare gratuitamente la App di sloWays.

Nella sezione “itinerari” visualizzare il vostro itinerario e sarete in grado di localizzare costantemente la vostra posizione sulla mappa grazie alla tecnologia GPS. Maggiori informazioni su come utilizzare l'app sono contenute nei documenti del roadbook che vi verranno consegnati una volta prenotato il viaggio. 

Tra le funzioni della nostra App personalizzata: 

  • Navigazione offline; non è richiesta copertura internet dopo aver scaricato l'itinerario.
  • Accurata navigazione basata su tracce GPS 
  • Autorotazione delle Mappe 
  • Descrizione giornaliera dell'itinerario e tabella delle altitudini 
  • Vista panoramica dell'itinerario e navigazione a livello strada 
  • Allarme e vibrazione che ti avvisano se vai fuori strada 
  • Opzione d'emergenza per inviarci la vostra posizione nel caso vi siate persi 
  • Possibilità di segnalare un punto in particolare e fare foto georeferenziate per informarci di problemi particolari
  • info sugli hotel 

Wanderlust Nominee Best Specialist Tour Operator 2023
Wanderlust
Nominee Best Specialist Tour Operator 2023
Cambia la valuta:

I tuoi pagamenti online sono protetti.

Metodi di pagamento accettati:

VISA MASTERCARD MAESTRO SATISPAY

I tuoi pagamenti online sono protetti.

Metodi di pagamento accettati:

VISA
MASTERCARD
MAESTRO
SATISPAY
FTO ATTA member
100% Green Travelife
FTO ATTA member 100% Green Travelife

Organizzazione tecnica
S-Cape Countryside Travels srl
Borgo Allegri 16R
50122 Firenze FI
P. IVA 05227330486

© 2024 SloWays. All rights reserved.
Touroperator | S-Cape Countryside Travels srl | Borgo Allegri 16R 50122 Firenze FI, Italia
Partita IVA 05227330486

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di funzionalità e marketing (con annunci personalizzati) come specificato nella cookie policy. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni.

extraSmallDevice
smallDevice
mediumDevice
largeDevice
largeDevice
largeDevice