Email
phone: 055 2340736
FAQ
TROVA il tuo viaggio ideale!
TROVA il tuo
viaggio ideale!
Durata?
Il promontorio dell'Argentario e l'Isola del Giglio - viaggio a margherita
Difficoltà :
durata :
5 giorni
periodo:
Giu Lug Ago Set Ott
Codice:
MARG07
prezzo da € 0
Il promontorio dell'Argentario e l'Isola del Giglio - viaggio a margherita

Foto

Il promontorio dell'Argentario e l'Isola del Giglio - viaggio a margherita

Il promontorio dell'Argentario e l'Isola del Giglio - viaggio a margherita - 5 giorni

Viaggio a margherita: alloggio in agriturismo nel promontorio del Monte Argentario per tutta la durata del soggiorno, con una selezione di escursioni ad anello ogni giorno. E' richiesto l'uso di mezzo proprio (automobile).

 

Isola del Giglio

 

Sei pronto per un viaggio sorprendente tra isola e terraferma, sabbia e mare, promontori e castelli? Farai base nell’Argentario dove osserverai il passaggio dell’uomo attraverso la storia e una natura ancora incontaminata: dalle cittadine di Porto Santo Stefano e Porto Ercole – antichi insediamenti di pescatori fondati dagli Etruschi, insidiati da pirati e turchi, protetti da imponenti fortezze spagnole – fino al Monte Argentario, con le sue viste che abbracciano gran parte dell’arcipelago; dal punto panoramico di Capo d’Uomo ad Orbetello e la sua laguna, oasi naturale protetta dove prosperano molte specie di uccelli migratori.  

Potresti conoscere l’isola d’Elba, ma cosa sai dell’Isola del Giglio? La prima, sorprendente informazione che dovresti conoscere è che il suo nome significa “Isola delle Capre”. Ma anche che si tratta di una gemma incastonata nel Mar Tirreno, la seconda isola per grandezza dell’Arcipelago Toscano, con scenari pressochè vergini – il 90% dell’isola è coperto infatti da natura incontaminata, un meraviglioso mix tra macchia mediterranea profumata, foreste e mare cristallino. I pochi insediamenti umani contribuiscono al fascino dell’isola: il pittoresco porto e i paesini dalle strade lastricate, l’imponente castello e i ristorantini che servono pesce fresco, olive sotto pesto, panficato – dolce e sostanzioso, una deliziosa bomba di frutta secca e cioccolato perfetta per darti l’energia che ti serve per esplorare l’isola a piedi, tra viste panoramiche, fari e castelli. 

                                                 pin_02

I consigli di SloWays:

  • Natura incantevole e uno scenario naturale unico, parte del Parco Naturale dell’Arcipelago Toscano;
  • Paesi di pescatori pieni di carattere: i piccoli villaggi di Porto Ercole, Porto Santo Stefano e Giglio Porto;
  • La ricca flora e fauna del Mediterraneo;
  • La cucina isolana, tra cui il delizioso tonno fresco, olive marinate, zuppa di faglioli, panficato, calamari ripieni e vini deliziosi;
  • Spiagge meravigliose e un mare cristallino in cui rinfrescarsi dopo una giornata di cammino.
Itinerario
Giorno 1: Arrivo all'Argentario
Giorno 2: Cammino fino a Porto Ercole via Monte Argentario (17 o 15,5 km)
Giorno 3: Cammino circolare di Porto Santo Stefano (15 o 10 km)
Giorno 4: L'Isola del Giglio! da Giglio Porto a Giglio Campese (14,5 o 9,5 km)
Giorno 5: Arrivederci Argentario!

Giorno 1:    Arrivo all'Argentario

Benvenuto nel promontorio dell'Argentario! Sistemati nel tuo alloggio, un agriturismo a poca distanza da Porto Ercole, e decidi se apprezzare la sua atmosfera familiare e rilassante o se visitare il paese.

Porto Ercole è meritatamente incluso tra i borghi più belli d’Italia: fondato dagli Etruschi e poi conquistato dai Romani, Porto Ercole ha la particolare usanza di festeggiare l’attacco alle sue coste e la conseguente distruzione della città da parte del Pirata Barbarossa in 1544 – piccoli e grandi si vestono e festeggiano da veri pirati!

Giorno 2:    Cammino fino a Porto Ercole via Monte Argentario (17 o 15,5 km)

Inizierai il tuo cammino con la salita al Monte Argentario: è un’escursione impegnativa per lunghezza e altitudine, ma se hai coraggio e costanza sarai ripagato da viste impagabili. Cammini per la maggior parte tra boschi e sentieri – un attimo prima ti godi l’ombra del bosco, la carezza della brezza tra gli alberi, l’attimo dopo ti sorprende un punto panoramico inaspettato: ecco la laguna di Orbetello, la costa della Maremma, le isole. Se preferisci una giornata un po’ più rilassante, puoi scegliere di raggiungere Orbetello: fondata dagli Etruschi, la città si trova su una striscia di terra all’interno di una laguna protetta, casa di molte specie di uccelli migratori.

Giorno 3:    Cammino circolare di Porto Santo Stefano (15 o 10 km)

Porto Santo Stefano è un villaggio di pescatori ora mutatosi in una vivace cittadina sulla costa, senza perdere la sua identità originale, da sempre votata al commercio marittimo. Gli abitanti sono anche chiamati “Sarracchiai” dal nome delle foglie di Sarracchio utilizzate fin dal 1700 per produrre corde per le barche. Oggi puoi osservare la cittadina da una prospettiva differente – dall’alto delle sue colline, che ti offrono anche viste incantevoli sulla costa dell’Argentario e la Laguna di Orbetello. Mentre scruti l’orizzonte da Capo d’Uomo, puoi riconoscere l’Isola del Giglio e quella di Giannutri, con le sue coste rocciose e la vegetazione che nasconde i resti di una sontuosa villa romana affacciata sul mare.

Giorno 4:    L'Isola del Giglio! da Giglio Porto a Giglio Campese (14,5 o 9,5 km)

Oggi esplorerai l'Isola del Giglio, autentico angolo di paradiso, seconda isola per grandezza dell’Arcipelago Toscano, il luogo perfetto per immergersi nella natura e osservare le tracce del passaggio del tempo.

Da Porto Santo Stefano ti imbarchi alla volta di Giglio Porto, un’ora di viaggio in cui puoi goderti il vento sul viso, il profumo del mare che ti accompagnerà per tutto il tuo viaggio, la luce accecante del sole che rimbalza sulla superficie dell’acqua, creando riflessi che danzano verso la tua meta.

Scopri un itinerario panoramico che lambisce la parte a nord dell’isola: mentre cammini lungo sentieri sterrati, si profila davanti a te l’isola Elba e quella di Montecristo; il promontorio dell’Argentario, una lingua di terra che si immerge nel Mar Tirreno, come a voler raggiungere le sue isole; la Corsica e Punta Faraglione. Le viste ti rapiranno tanto da farti giungere a destinazione – Giglio Campese – come in un sogno. Ritornate in bus a Giglio Porto a prendere il traghetto di ritorno per l'Argentario. 

Giorno 5:    Arrivederci Argentario!

Il viaggio e i servizi finiscono dopo la colazione, almeno che tu non abbia prenotato notti extra: ti consigliamo di prolungare il tuo soggiorno, questa zona ha molto altro da offrire!

Abbiamo tracciato altri cammini sul promontorio se vuoi passare più giorni all'Argentario, oppure potresti trascorrere più giornate sull'Isola del Giglio. Anche lì avrai massima libertà: potrai passare le giornate extra in completo relax fra tuffi e nuotate, oppure percorrere altri sentieri panoramici. 

Informazioni pratiche
Incluso

La quota comprende:

· pernottamenti in agriturismo/hotel *** in mezza pensione 

· mappe e descrizione dettagliata dell’itinerario

. un piccolo omaggio di benvenuto

· supporto telefonico 24h su 24

La quota non comprende:

· viaggio per raggiungere le località di arrivo e partenza

· i pranzi e le cene, salvo dove diversamente indicato

· le visite e gli ingressi - le mance

· gli extra di carattere personale

· eventuali tasse di soggiorno

· tutto quanto non specificato sotto la voce “la quota comprende”

Servizi opzionali:

Si possono richiedere oltre ai servizi compresi nella quota

· supplemento camera singola

· supplemento mezza pensione

· eventuali transfer per arrivare alla località di partenza o per ritornare dal punto di arrivo, che potranno essere quotati su richiesta

. biglietti del traghetto

Informazioni

Organizzazione tecnica
sloWays srl
Via al Castello 8
13883 Roppolo BI
P. IVA 02576590026

Questo sito utilizza cookies. Leggi la nostra politica-sulla-privacy.
extraSmallDevice
smallDevice
mediumDevice
largeDevice