sloWays srl - E-mail: info@sloways.eu - Telefono +39 055 2340736 - WWW.SLOWAYS.EU

WALKING
stile :
Difficoltà :
durata :
4 giorni
periodo:
29 Agosto-1 Settembre
Codice:
ITGW08
Il Cammino di Oropa, con altri occhi - Italy
Il Cammino di Oropa, con altri occhi
4 giorni, prezzo da
  € 390

Un viaggio multisensoriale di quattro tappe, da Santhià al Santuario di Oropa, aperto a persone vedenti, non vedenti, ipovedenti, che decideranno di condividere un pezzo di vita scambiandosi esperienze, conoscenze ed emozioni.

Cammineremo insieme a Fiorella Giarrizzo, guida e camminatrice esperta, vedente, e Luca Casella, camminatore cieco. Fiorella sarà la guida, Luca il “mediatore sensoriale” che illustrerà al gruppo le tecniche da utilizzare per camminare in natura, sia in autonomia sia con una guida vedente.

L’obiettivo di questo viaggio è sperimentare uno scambio equilibrato e autentico di esperienze tra persone “diversamente sensibili”. I camminatori vedenti illustreranno il paesaggio visivo, e i non vedenti quello sonoro, olfattivo e tattile, Il Cammino di Oropa è un itinerario vario e molto bello, che consente di scoprire le bellezze paesaggistiche, storiche, culturali del territorio che va dalla pianura agricola verso la Serra Morena, fino alle Alpi Biellesi. E' un percorso suddiviso in quattro brevi tappe (da 14 a 18 km) di difficoltà crescente, che attraversa ambienti naturali diversi in ogni giorno di cammino. Toccheremo piccoli villaggi affascinanti e luoghi di grande interesse paesaggistico, storico e spirituale.

Per la riuscita ottimale di questo viaggio, serve un equilibrio fra il numero di partecipanti vedenti e non. Pertanto, eventuali accompagnatori di non vedenti sono più che benvenuti.

L'itinerario è una soluzione ideale per chi non ha mai affrontato un itinerario a tappe e vuole mettersi alla prova, ma è comunque molto piacevole e divertente anche per chi ha già esperienza di cammino e vuole conoscere un nuovo sorprendente percorso.


Itinerario

Giorno 1   Da Santhia' a Roppolo, 15,1 Km
 

Ore 8.45: ritrovo alla Stazione ferroviaria di Santhià - Consegna delle credenziali e timbro presso l'ostello locale. Da Santhià il cammino si sviluppa lungo la Via Francigena, il più famoso e antico cammino italiano, verso le colline dell’anfiteatro morenico d’Ivrea. Dopo aver attraversato il paese di Cavaglià si giunge a Roppolo, dominata dalla mole dell’imponente castello, visitabile, dal quale si gode un bel panorama sul lago di Viverone. La tappa è facile ma con poca ombreggiatura. Pernottamento alla Casa del Movimento Lento, l'abitazione di Alberto Conte, ricevuti da sua moglie Susanna. 20.00 - 21.30: cena in un ristorante convenzionato.

Giorno 2   Da Roppolo a Torrazzo, 15,5 Km
 

La seconda tappa percorre le boscose colline della Serra d’Ivrea, l’anfiteatro morenico più grande d’Europa. La prima sosta è presso il Ricetto di Viverone, l'antico borgo fortificato da cui si gode un bellissimo panorama sull'anfiteatro morenico di Ivrea e sul Lago di Viverone. Dopo essere saliti al paesino di Zimone si visita il Monastero di Bose, sede della comunità fondata da Padre Enzo Bianchi, e l'antico Borgo di Magnano, con un altro Ricetto bel conservato, prima di giungere a Torrazzo. 

Giorno 3   Da Torrazzo al Santuario di Graglia, 18 Km
 

Si cammina lungo gli antichi boschi della Serra Morenica d’Ivrea, intervallati da prati e cascine, prima di fissare lo sguardo sui suggestivi panorami sulle Alpi biellesi. Si sale dunque verso Donato, per poi affrontare l'ultimo tratto verso il Santuario di Graglia, alle pendici del Mombarone, spartiacque tra Piemonte e Val d’Aosta.Pernottamento alla Foresteria del Santuario di Graglia, cena nel ristorante del Santuario.

Giorno 4   Dal Santuario di Graglia al Santuario di Oropa, 13,7 Km
 

Il percorso si sviluppa sul fianco del Mombarone e scende fino ad attraversare il fiume Elvo, prima di risalire verso il bel centro storico di Sordevolo. Da qui si affronta un percorso tra boschi a pascoli da cui si godono bellissimi panorami sulla valle Padana, fino ad arrivare a Favaro, dove si affronta la salita finale lungo l'antico tracciato della Tranvia che un tempo univa Biella alla meta finale del nostro Cammino, lo scenografico Santuario di Oropa. Da Oropa si scende alla stazione di Biella con un autobus urbano, e da qui si ritorna a Santhià con il treno.

Sistemazione

Pernottamento in camere multiple condivise

La Casa del Movimento Lento - Roppolo

La Casa del Movimento Lento è un rifugio per viaggiatori, un luogo di incontro e di condivisione lungo la Via Francigena. La Casa un centro culturale dedicato al viaggio lento, con numerose fotografie e oggetti che contribuiscono a creare un’atmosfera familiare per gli appassionati e una biblioteca a disposizione degli ospiti con racconti di viaggio, libri fotografici, guide e mappe.

https://www.casa.movimentolento.it/it/

Camping della Serra - Torrazzo

Il Camping della Serra, preso il paese di Torrazzo, si trova in una verde vallata boschiva, un luogo perfetto per rilsssarsi dopo le fatiche di una giornata di cammino. Alla sera c'è la possibilità di riunirsi nella deliziosa sala comune, bar ricavato da un antico lavatoio. Sistemazione in roulotte con veranda.

//campdellaserra.altervista.org/home.html 

Santuario di Graglia - Graglia

Il santuario offre un'area dedicata all'ospitalità con numerose camere ed alcuni alloggi. Indubbiamente una location davvero suggestiva. 

//www.santuariodigraglia.it/index.cfm

Informazioni pratiche

Santhià è raggiungibile con il treno, stazione di Santhià, da Milano e da Torino.

Da Oropa, discesa con il bus per Biella, linea Atap 360.

Orari a questo link: //www.atapspa.it/linea/linea-360/

Da Biella potete prendere il treno per raggiungere poi la vostra destinazione

Per i treni consultare il sito di trenitalia: https://www.trenitalia.com/

Incluso

La quota comprende:

La quota non comprende:

 Il viaggio è confermato con un numero minimo di 8 persone