sloWays srl - E-mail: info@sloways.eu - Telefono +39 055 2340736 - WWW.SLOWAYS.EU

NEW TRIPS CAMINO
Difficoltà :
durata :
5 giorni
periodo:
Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott
Codice:
ITSWZ06
Il Cammino di San Benedetto, da Norcia a Rieti - Italy
5 giorni, prezzo da
  € 355

Il primo tratto del Cammino di San Benedetto, da Norcia – paese natale di San Benedetto simbolo di resistenza e rinascita – fino a Rieti, città splendida di palazzi rinascimentali e chiese barocche.

Non è un percorso storico – non si conosce l’esatto itinerario che il santo percorse per recarsi da Norcia a Roma, anche se probabilmente seguì quelle strade romane oggi divenute ad alto scorrimento, troppo pericolose per i pellegrini odierni.

Si è scelto allora un percorso dello spirito, che ai passi del Santo unisca quelli di Francesco, Rita da Cascia, San Felice e altri santi meno conosciuti. Un percorso spirituale ma anche meditativo nel senso più laico del termine – tutto è pervaso da un’energia bellissima e ancora incontaminata, mentre cammini immerso della natura dei Monti Reatini e della Valle Santa.

Sulla tua via santuari e faggete, foreste lussureggianti e borghi sospesi nel tempo: fino a giungere a Rieti, luogo meraviglioso nato dall’intreccio tra le testimonianze storico-artistiche di varie epoche - una fra tutte la città romana sotterranea, visita perfetta per concludere un cammino sorprendente.


Itinerario

Giorno 1   Da Norcia a Cascia (17,7 km)
 

Si parte da Norcia, e non è un caso: certo, è la città natale di San Benedetto e la prima tappa del cammino, ma in un certo senso simboleggia anche la rinascita di un luogo bellissimo e ferito, mutato ma non sconfitto dal terremoto del 2016. A partire dalla facciata della Basilica di San Benedetto – la facciata non è crollata, resistendo ai bruschi movimenti della terra. Oggi questa cittadina dei Monti Sibillini vive anche e soprattutto grazie alla sua voglia di rinascita.

La prima giornata di cammino conduce fino a Cascia, gioiello circondato dalle foreste, famosa per essere il luogo di nascita di Santa Rita: irrinunciabile una visita al bellissimo Monastero di Santa Rita, chiesa del dodicesimo secolo che ancora ospita le suore di clausura e dove secondo la tradizione la Santa venne condotta in volo dai suoi tre Santi Protettori. 

Giorno 2   Da Cascia a Monteleone di Spoleto (17.9 km)
 

Una tappa con scenari bellissimi, a partire dal sentiero di Santa Rita, scavato nella roccia: un tratto da favola che si sviluppa a mezza costa e domina i prati e la valle del fiume Corno.

Si giunge così al Sacro Scoglio di Roccaporena, sulla sommità di uno sperone roccioso: si dice che la Santa qui pregasse tanto intensamente da lasciare le impronte di ginocchia e gomiti impresse nella roccia.

Si prosegue poi attraverso un paesaggio di rara bellezza, nella lussureggiante vallata del fiume Corno, fino a giungere a Monteleone di Spoleto: qui puoi visitare la chiesa e il convento di San Francesco, di fine Trecento, dove è ancora conservata una copia in bronzo di una biga etrusca riccamente decorata del sesto secolo a.C. L’originale, ritrovata in questo territorio, si trova ora a New York.

Monteleone è famoso anche per il farro, prodotto dop, ottimo come gustoso souvenir del cammino.

Giorno 3   Da Monteleone di Spoleto a Leonessa (13 km)
 

Una tappa corta e pianeggiante, tra piccoli borghi e pascoli coltivati a farro e patate e popolati da mucche e cavalli, la vista degli splendidi Monti Reatini che ti accompagna lungo tutto il tragitto.

La meta è Leonessa, fondata nel 1278 da Carlo d’Angiò per rafforzare il confine settentrionale del Regno di Napoli, che visse un periodo di particolare prosperità nel XVI secolo, grazie al commercio della lana.

Il borgo e le sue stradine, affascinanti tutto l’anno, si anima del suo originale spirito cinquecentesco durante il Palio del Velluto, festa che a Giugno attira visitatori dall’intera regione. Un’altra occasione gustosa? La sagra della patata leonessana, il secondo fine settimana di ottobre.

Giorno 4   Da Leonessa a Poggio Bustone (14 km)
 

In questa tappa ti immergi nello splendido scenario dei Monti Reatini, fino a giungere a 1500 metri di altezza: le splendide faggete ti avvolgono e accompagnano nel cammino, portandoti ad una discesa da cui si gode di panorami meravigliosi sulla Valle Santa.

Tra queste foreste correva il confine tra gli Stati Papali e il Regno delle Due Sicilie; confini visibili ancora oggi grazie ai cippi di confine.

Si giunge così a Poggio Bustone, luogo molto amato da San Francesco: qui si trova il Santuario di San Giacomo e il Sacro Speco, una piccola grotta scelta da San Francesco per la meditazione e la preghiera, aperta su splendidi viste sul paese e l’intera Valle Santa.

Giorno 5   Da Poggio Bustone a Rieti (17,5 km)
 

Oggi puoi godere di una rilassante discesa dai Monti Reatini fino al fondo della Valle Santa, circondato da paesaggi meravigliosi. Lungo il tragitto, il delizioso paesino di Cantalice, con il suo Santuario di San Felice all’acqua - così chiamato per un miracolo del Santo, che fece scaturire qui una sorgente d’acqua fresca – a La Foresta, santuario e oasi di grande pace.

La discesa continua fino a Rieti, città papale e francescana, di chiese barocche e palazzi rinascimentali. Qui puoi visitare la Cattedrale di Santa Maria Assunta o se desideri una visita insolita, Rieti Sotterranea: una visita all’antica città romana che si sviluppa sotto la centralissima via Roma, con i resti del viadotto romano e altri tesori.

Sistemazione

4 Pernottamenti in hotel **/*** e B&B con prima colazione

Informazioni pratiche

Incluso

La quota comprende

· 4 pernottamenti in hotels **/*** con prima colazione

· Guida ufficiale del cammino, App

. Credenziale del pellegrino

· assicurazione medico/bagaglio

· Assistenza telefonica 24h

 

La quota non comprende

· Il viaggio per raggiungere le località di inizio e fine viaggio

· i pranzi e le cene, dove non diversamente indicato

· le visite e gli ingressi - le mance

· gli extra in genere di carattere personale

· eventuali tasse di soggiorno

· tutto quanto non specificato sotto la voce “la quota comprende”

 

Servizi aggiuntivi

Si possono richiedere oltre ai servizi compresi nella quota

· supplemento camera singola

· supplemento mezza pensione

· eventuali transfer per arrivare alla località di partenza o per ritornare dal punto di arrivo, che potranno essere quotati su richiesta